Ferrari

Ferrari

La Ferrari è famosa nel Mondo per le sue auto formidabili e per le vittorie nei campionati di Formula 1. La Ferrari è l’unica scuderia automobilistica ad aver partecipato fin dall’inizio (nel 1950) a tutte le edizioni del Campionato del Mondo di Formula 1, ed è quella che ha riscosso i maggiori successi: 16 volte Campione del Mondo piloti, 17 volte Campione del Mondo costruttori, oltre 215 vittorie in Gran Premio.
Le due caratteristiche sono il colore rosso della carrozzeria e il cavallino rampante nero su fondo giallo che era stato il simbolo dell’aviatore Francesco Baracca (eroe della Prima Guerra Mondiale) e che Ferrari fu convinto a dipingere sulle proprie auto nel 1923, come portafortuna.
Le “Rosse”, così vengono chiamate a volte le Ferrari, sono state guidate da tutti i più grandi piloti di sempre: Tazio Nuvolari, Juan Manuel Fangio, Alberto Ascari, Phil Hill, Clay Regazzoni, Niki Lauda, Gilles Villeneuve, Alain Prost, Michael Schumacher, Jean Alesi, Kimi Raikkonen, Fernando Alonso. Il colore detto “rosso corsa” in realtà è dovuto a una convenzione internazionale decisa dalla Federazione Internazionale dell’Automobile, ma nel tempo il “rosso Ferrari” è diventato un marchio di fabbrica.
Presieduta oggi da Luca Cordero di Montezemolo, la società automobilistica nacque dalla passione per i motori di Enzo Ferrari, che cominciò a lavorare come preparatore di auto da corsa per l’Alfa Romeo già nel 1929. Poi il 1° settembre 1939 Ferrari fondò la Auto Avio Costruzioni, a Maranello, in provincia di Modena, ma è nel 1947 che iniziò la vera a propria costruzione di automobili. Nel 1957 la ditta fu denominata Auto Costruzioni Ferrari e poi Ferrari Spa che nel 1975 entrò a far parte del gruppo FIAT. Quando nel 1988 morì il fondatore e patron Enzo Ferrari la FIAT acquisì il 90% delle azioni.