NOVECENTO (Bernardo Bertolucci) - 1976

NOVECENTO

Novecento è un kolossal italiano (prodotto anche da società americane), diviso in due parti (atti) per permettere la visione adeguata ai canoni delle proiezioni nei cinema di quegli anni. Il cast è impressionante: Robert De Niro, Gerard Depardieu, Stefania Sandrelli, Burt Lancaster, Donald Sutherland, Dominique Sanda, Alida Valli, Stefania Casini, Francesca Bertini, Sterling Hayden, Laura Betti, Romolo Valli, ecc. Bernardo Bertolucci si rinchiuse nel territorio della sua pianura padana e raccontò l’affresco più corale e meraviglioso della lotta di classe, dal punto di vista di una cascina emiliana che vede passare la storia d’Italia dall’inizio del Novecento fino al giorno della Liberazione, il 25 aprile del 1945.

La storia comincia con la nascita di due bambini nella stessa fattoria, lo stesso giorno del 1901. Uno è Alfredo (De Niro) figlio dei ricchi proprietari terrieri, Olmo (Gerard Depardieu) figlio della Rosina, contadina vedova della fattoria. I due diventano amici, ma le loro strade si dividono necessariamente. Stupenda la scena del gerarca fascista (Donald Sutherland) che uccide un bambino, perché rappresenta simbolicamente la follia del regime. Ma è quasi impossibile raccontare l’intera storia del film per la complessità del romanzo filmico.