Libri

I PROMESSI SPOSI Alessandro Manzoni (1840)

I PROMESSI SPOSI

È il romanzo fondativo della letteratura italiana "moderna", pur appartenendo al movimento letterario del romanticismo, ed essendo nato costitutivamente nel periodo storico del Risorgimento. Alessandro Manzoni racconta la storia di Renzo Tramaglino e Lucia Mondella, due personaggi umili che vivono vicino Lecco, sul lago di Como, negli anni tra il 1628 e il 1630. Tutto è pronto per il loro matrimonio, ma Don Rodrigo, un uomo di potere di provincia, decide di opporsi perché vuole la bella Lucia per sé.

LE CONFESSIONI DI UN ITALIANO, IPPOLITO NIEVO (1867)

Ambientato nel periodo che va dall’invasione di Napoleone in Italia ai moti del 1848, questo romanzo amoroso-politico (detto anche Memorie di un ottuagenario) fu pubblicato da Le Monnier nel 1867, quando lo scrittore era ormai morto. A differenza del romanzo di Manzoni che fu il primo romanzo storico nazionale, questo titolo di Ippolito Nievo fu scritto in forma di autobiografia, dove si raccontava, anche ironicamente, la storia di Carlo Altoviti e la sua “trasformazione” da veneziano a italiano.

I MALAVOGLIA, GIOVANNI VERGA (1881)

Il romanzo racconta una storia terribile e sfortunata, capitata a fine Ottocento a una famiglia siciliana di pescatori che vivono ad Aci Trezza. Il capofamiglia e Padre ‘Ntoni, un vedovo che ha in casa Bastiano, suo figlio, sposato con Maria, dalla quale ha cinque figli. Il primogenito ‘Ntoni parte per il militare. Il nonno cerca di fare un affare, comprando una partita di lupini da rivendere, ma durante il trasporto della merce, la Provvidenza (barca di famiglia) naufraga in mare, e il giovane Bastianazzo (uno dei nipoti di Padre ‘Ntoni) perde la vita.

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO, CARLO COLLODI (1883)

Pinocchio è un personaggio che ha superato di gran lunga la storia originaria del romanzo Le avventure di Pinocchio – Storia di un burattino, scritto da Carlo Lorenzini, in arte Carlo Collodi, nella sua casa in via Faenza a Firenze. Romanzo che però è stato il più venduto di tutti i tempi della storia della letteratura italiana.

CUORE, EDMONDO DE AMICIS (1886)

Il libro Cuore è uno dei romanzi più venduti in Italia. L'editore Emilio Treves lo pubblicò all'inizio dell'anno scolastico di oltre cento anni fa. Era il 15 ottobre 1886 quando il libro, ambientato in una scuola di Torino come diario dell'alunno Enrico, fece la sua apparizione. Soltanto nell'anno di pubblicazione furono stampate quaranta edizioni.